Scoperto di conto corrente costi

Lo scoperto di conto corrente è uno di quei costi che possono far lievitare i costi annui del conto corrente. Ma cos’è e come puoi risparmiare soldi?
Lo scoperto di conto è una linea di credito che la banca concede al correntista,
quando sul conto corrente non ci sono soldi.

A causa di un pagamento superiore alla disponibilità sul conto corrente la spesa viene autorizzata dalla banca, ma il saldo del conto corrente va in negativo.
Se puoi evitalo perché anche se si tratta di uno sconfinamento autorizzato con lo scoperto di conto hai il conto corrente in rosso, e la banca ti addebita un tasso di interesse passivo che può arrivare fino al 20%.
Oltre agli interessi passivi si paga la commissione d’istruttoria veloce conosciuta con l’acronimo Civ, sugli sconfini oltre 500 euro.

Civ commissione d’istruttoria veloce quando si paga.

Il problema è che questa benedetta, o maledetta Civ, si paga ogni volta che vai in rosso. Ad esempio a causa di una spesa superiore all’importo depositato sul conto corrente, che può essere un bonifico, il pagamento di un assegno, il pagamento di una bolletta, il saldo passa in negativo ti viene addebitata la Civ. Riporti in positivo il saldo grazie a un bonifico oppure, hai fatto un versamento in contanti, e subito dopo vai nuovamente in rosso attenzione che si paga di nuovo la Civ.

Quanto può costare una Civ?

Costa caro, si può arrivare fino a €50, per questo dovresti evitare questo tipo di finanziamento.

Se ti serve una linea di credito per risparmiare evita lo scoperto di conto.

A questo punto ti conviene aprire un conto corrente con affidamento, con un fido.
Una linea di credito che puoi spendere oltre al capitale che hai sul conto corrente.
Questo per evitare che il conto corrente vada continuamente in rosso.
In questo modo si evita di pagare la Civ, perchè non deve essere aperta continuamente un alinea di credito, ma attenzione a non superare il valore del fido.
Perchè Oltre al limite di affidamento accordato si ha uno sconfinamento di conto.