Esistono diversi strumenti finanziari per integrare la pensione dai fondi pensione, al TFR dell’azienda dove si lavora, le polizze vita. Ma si può utilizzare anche il Pir, piano individuale di risparmio, ed etf o fondi comuni di investimento.

Per integrare la pensione è meglio investire in etf mediatene piano di accumulo o sotto scrivere una polizza vita?
Sono due prodotti diversi che attualmente hanno anche un regime fiscale diverso, per adesso è possibile ottenere dei vantaggi fiscali con la polizza vita. Infatti è possibile detrarre il 19% dei premi versati annualmente per le polizze rischio morte, invalidità permanente non inferiore al 5% o non autosufficienza.
L’ETF invece ha costi minori rispetto alla polizza vita, ma non si possono detrarre le quote dei versamenti.

Ma quanto versare mensilmente per avere una pensione dignitosa?
Dipende dall’età dell’investitore, prima si inizia investire in etf meglio è. Quanto vuole che si ala sua pensione.

Su quale etf investire?

Di etf ne esistono diversi azionari, obbligazionari, bilanciati, che investono in diversi settori e aree geografiche.
Se l’investitore è giovane dovrebbe iniziare a investire in etf azionari, ma quando inizia ad avvicinarsi alla pensione si deve ridurre il rischio.