Libretto di risparmio per bambini

Vuoi aprire un libretto di risparmio a tua figlia o figlio appena nato per accantonare una cifra mensile, che un giorno potrà utilizzare?
Ecco cosa devi sapere sui libretti di risparmio per bambini, quanto rendono, come si aprono.
Ma soprattutto quanto costano.
Sicuramente il libretto di risparmio tra gli strumenti di gestione del risparmio è quello più sicuro, e anche facile da gestire.
Ma se guardiamo a costi e rendimento si dovrebbe preferire altri strumenti.

Di solito i libretti di risparmio per bambini da 0 a 12 sono quelli più economici, rispetto ai libretti di risparmio per una fascia di età superiore, o per maggiorenni.
Perchè alcune banche offrono questo prodotto senza costi fino al raggiungimento del 12 anno, e si fanno carico anche dell’imposta di bollo.
Attualmente, non offrono un grosso rendimento si va dallo 0,01% lordo all’1% lordo. La capitalizzazione degli interessi è annuale.

Sul rendimento lordo si paga la tassazione del 26%.

Costi libretto di risparmio per bambini.

Attenzione che questi libretti non sono gratuiti, anche in questo caso come per l’imposta di bollo, si possono trovare dei libretti con costi molto bassi. I costi variano in base alla fascia di età. Non sono convenienti al raggiungimento del diciottesimo anno di età .
Sicuramente per i bambini sono meglio dei conti correnti perché hanno costi minori. Sono utili per avvicinarli al risparmio.
Tutte le principali banche offrono questo prodotto Unicredit, Intesa-SanPaolo, Popolare di Milano, Ubi, BNL ecc..
L’offerta non manca.
Ma è lo strumento meno indicato per far crescere i risparmi.

Leggi anche: Libretto postale o bancario?

Come si apre il libretto per bambini.

L’apertura del libretto deve essere fatta da un genitore, ma sarà intestato al minore.
E non può essere cointestato in quanto nominativo.

Libretto di risparmio per bambini quale scegliere.

Per capire quale banca offro il rendimento più alto basta consultare il sito internet della banca scaricare il prospetto informativo per verificare tasso offerto e costo. I tassi e costi vairano p er questo è bene controllare spesso i prospetti informativi.
Comunque queste sono le offerte delle principali banche italiane:
Bnl tasso lordo 0,75.
Intesa tasso lordo dell’1%.
Unicredit tasso lordo dello 0,20%.