Investimenti in Posta

Investimenti in Posta sono sicuri questi prodotti e chi li garantisce? Bella domanda,che ritorna di moda ogni volta che aumentano le tensioni sulle banche italiane, così i risparmiatori si domandano se i loro soldi sono più al sicuro in banca o Posta.
Altri invece si chiedono se non è meglio investire i soldi nel materasso, metodo meno sicuro perchè ci espone ad altri tipi di rischi.

Oppure se sia il caso di mettere tutto in una cassetta di sicurezza.
Siccome per i prossimi anni è prevista tempesta su molte banche italiane a causa del loro stato di salute, cerchiamo di capire quali sono i prodotti del risparmio postale e chi li garantisce.

In questi periodi di incertezza Poste Italiane con il Bancoposta,insieme a Intesa-SanPaolo e pochi altri,ci guadagna da questo clima di incertezza. Perchè la percezione degli italiani è che sia più solida delle banche. Ma come investire soldi in Posta, quali tipi di investimenti si possono fare all’ufficio postale?

Con il Bancoposta è possibile fare anche trading online,come si fa con le banche,costi e servizio li trovate nel prospetto informativo.
Non entriamo nel merito del tipo di piattaforma utilizzata per fare trading online.

Gli investimenti più semplici anche se rendono poco sono libretto postale e buoni fruttiferi. Di buoni fruttiferi ne esistono di diversi tipi, anche agganciati all’inflazione.
Libretti postali e buoni fruttiferi sono sicuri rispetto ad altri prodotti finanziari.

Presso gli uffici postali possiamo trovare anche polizza assicurative emesse da Poste Vita.
Ma anche fondi comuni di investimento azionari e obbligazionari.
Questi strumenti sono collocati da Poste Italiane, ma emessi da società terze.
Ed è su queste che ricadono le garanzie.

Ciao, ilcorrentista.com è un sito che parla di servizi bancari, finanza, economia e gestione del risparmio. Spero che questo articolo sia stato utile, se lo hai trovato utile puoi condividerlo sui social in modo che anche altri possono leggerlo, e aiuterai questo sito a crescere. Se invece hai trovato degli errori, o vuoi comunicare con chi ha scritto l'articolo, nella pagina contatti, oppure in fondo a questa pagina trovi l'indirizzo e-mail dove inviare un messaggio. A presto...

LEGGI ANCHE