Se la banca ti chiude il conto

Fai pochi movimenti? La banca ti chiude il conto corrente.
Non fai abbastanza movimenti sul conto corrente? La banca te lo chiude.
Dopo la tassa sui salvataggi bancari ecco che arriva la chiusura di ufficio del conto corrente se questo non viene movimentato.

Di cosa si tratta è perché qualche banca applica questa inusuale procedura. Precisiamo che la banca può in qualsiai momento cambiare le condizioni del conto corrente, e anche recedere in qualsiasi momento il contratto, perchè questo è riportato sul prospetto informativo. Ma deve avvisare il correntista diverse settimane prima del cambio di condizione, in modo che possa recedere il contratto prima del cambio di condizioni.

Può una banca chiudere il conto corrente se questo non è movimentato da oltre sei mesi?

Ultimamente qualche banca sta chiudendo di ufficio i conti correnti non movimentati da oltre sei mesi, avvalendosi della facoltà del diritto di recesso.
E una cosa che può fare è riportata anche sul contratto che il correntista firma quando apre il conto corrente.
C’è da dire però che è una pratica inusuale, anche se qualcuno ultimamente lo sta facendo.
Ma attenzione la banca non può chiudere in qualsiasi momento il conto corrente, deve avvisare il correntista prima della chiusura del conto corrente, e non dopo che gli ha chiuso il conto corrente.

Perché la banca ha deciso di chiudere i conti correnti non movimentati?

Forse perchè gli costa troppo tenere aperti dei conti correnti che non vengono utilizzati.
Per costringere il correntista a fare movimenti.
Se la tendenza è questa altre banche in futuro seguiranno l’esempio, e per fare pulizia chiuderanno i conti correnti che non sono movimentati.

Ciao, ilcorrentista.com è un sito che parla di servizi bancari, finanza, economia e gestione del risparmio. Spero che questo articolo sia stato utile, se lo hai trovato utile puoi condividerlo sui social in modo che anche altri possono leggerlo, e aiuterai questo sito a crescere. Se invece hai trovato degli errori, o vuoi comunicare con chi ha scritto l'articolo, nella pagina contatti, oppure in fondo a questa pagina trovi l'indirizzo e-mail dove inviare un messaggio. A presto...

LEGGI ANCHE