Disoccupazione Naspi conto corrente o carta prepagata

La NASPI e la ricevono i lavoratori dipendenti come apprendisti, soci lavoratori di cooperative, il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato, dipendenti a tempo determinato della PA che hanno perso il lavoro.

Si rimanda al sito dell’Inps per un maggiore approfondimento sulla NASPI su come fare domanda, è meglio appoggiarsi al CAF, perché è diventato un enigma presentare domanda, che deve essere presentata in via telematica. Quali sono i requisiti e quando viene pagata la NASPI, sempre in ritardo. Comunque si può controllare online sul sito Inps quando il pagamento viene fatto.
In questo articolo, visto che in questo sito ci occupiamo di carte prepagate, volgiamo parlare di come riscuotere il pagamento.

Naspi come la riscuoto.

Spesso chi riceve l’indennità di disoccupazione ha un conto corrente perchè per riscuotere lo stipendio il suo ex datore di lavoro gli avrà chiesto un conto corrente.
Chi invece non ha un conto corrente perché ha deciso di chiuderlo perché lo ritiene troppo costoso.
Oppure utilizzava una carta conto per l’accredito dello stipendio., deve sapere che l’indennità di disoccupazione può essere accreditata anche sulle carte prepagate con Iban, ma attenzione che siano abilitate a ricevere pagamenti Sepa.
Ad esempio non va bene la Postepay Standard perché non ha Iban. Va bene la Postepay Evolution con Iban.

Sono appassionato di statistica web e finanza. Da molti anni come hobby gestisco due siti internet. Spero che questi articoli possono essere utili. Per contattarmi in basso trovi la mia e-mail.