Cosa a succede se la Deutsche Bank fallisce

Cosa a succede alla Deutsche Bank?
Coinvolta in scandali come la manipolazione dei tassi Libor del mercato Forex, della vendita di mutui subprime,la Deutsche Bank è un altro caso Volkswagen ma che rischia di fare molti più danni.

Per questo in molti davanti alla perdita di 6miliardi di euro registrata nel terzo trimestre del 2015 hanno tirato un sospiro di sollievo. Non è una battuta ma la triste realtà perché si attendeva una risultato peggiore.

La perdita è arrivata per le svalutazioni nella divisione investment banking e sulla vendita, in perdita, della quota in Postbank, e della società cinese Xia Bank.
Senza dimenticare gli accantonamenti per contenziosi legali a causa delle frodi nominate all’inizio dell’articolo.Ma questo è quello che accadeva nel 2015. Adesso gli accantonamenti che devono essere aumentati per la multa di 14miliardi inflitta dagli USA che potrebbe creare problemi di liquidità alla Deutsche Bank con qualche grosso cliente in fuga.
A questo punto è lecito domandarsi cosa rischiano i correntisti italiani della Deutsche Bank?

La Deutsche Bank è una struttura talmente complessa che riesce a sfuggire anche ai controlli della Bce e le Autorità di controllo .
Ed è quasi impossibile prevedere cosa sta accadendo e se basteranno licenziamenti e pulizia dei bilanci per rimetterla sui giusti binari.
E’ una di quelle banche troppo grandi per fallire, così vengono definite le banche sistemiche.

Tranquilli la Deutsche Bank è solida come una roccia parola di John Cryan…

Speriamo che questo scenario ipotizzato da qualcuno come il fallimento della Deutsche Bank non si verifichi.
Perchè gli effetti sarebbero devastanti.
Creerebbe un bel terremoto a livello mondiale, anche perchè la Deutsche Bank la prima banca tedesca è piena di derivati.

Di recente è stata presa di mira dalla speculazione perché si teme che non sia in grado di ripagare le cedole dei bond subordinarti scadenza 2017, questo è stato scritto in un report pubblicato da una casa di investimenti indipendente americana la CreditSights di New York.

Cosa succede alla Deutsche Bank, perché questo clima di sfiducia verso la banca tedesca?

Insomma si pensa che liquidità stia finendo, anche perché molto dipende dall’andamento dei conti del 2016. Qualcuno dubita sulla sua redditività. Siccome l’economia mondiale è rivista al ribasso, e anche la Deutsche Bank deve operare in un contesto di tassi azzerati, i conti sono presto fatti.
Per questo il titolo è massacrato in Borsa e ha visto una forte impennata dei cds, credit default swap, utilizzati come assicurazione sul fallimento della società che ha emesso le obbligazioni. Oggi assicurarsi sul default di Deutsche Bank è diventato più costoso.

Per recuperare credibilità e portare un po’ di fiducia alle quotazioni di azioni e bond fortemente venduti nei giorni scorsi, oltre a snocciolare numeri sulla liquidità e sulla solidità patrimoniale, e lanciare messaggi rassicuranti, la Deutsche Bank potrebbe,secondo il Financial Times, lanciare un maxi-piano di buy back di miliardi di euro per riacquistare senior bond.
La Deustche Bank è struttura talmente complessa che anche i regolatori come la Bce, non sono in grado di capire cosa abbia in pancia .
E’ stato fatale anche per la banca tedesca piena di derivati il nuovo meccanismo di regole sui salvataggi bancari.

Ma non solo i derivati sono il problema anche le cause in giro per il mondo, con miliardi di euro che devono essere accantonati per i risarcimenti miliardari.
Come per le cause della manipolazione dei tassi Libor e del mercato Forex solo per citarne alcune.

Altra doccia fredda per la Deutsche Bank la richiesta di risarcimento di 14miliardi di dollari da parte del Dipartimento di Gisutizia amercano, che accusa la banca tedesca di aver innescato la miccia dei mutui subprime.
Che nel 2008 ha fatto crollare, borse, fallire banche, mandato a picco l’economia americana.

Cosa rischiano i correntisti italiani della Deutsche Bank

Non è improbabile ma è difficile che la Deutsche Bank fallisca,ricorda che la banca tedesca è piena di problemi, carenze gestionali, forti problemi con i derivati, ma ha tanta liquidità circa 200miliardi di euro. Il governo tedesco cercherà di evitare prima delle elezioni il fallimento di una banca troppo grande per fallire, ma anche troppo grande per essere salvata.
Detto questo possiamo dire che se sei correntista di questa banca, per quanto riguarda i conti correnti in Italia sono coperti fino a 100mila euro dal Fondo Interbancario di Tutela dei depositi.

Perchè la divisione italiana della Deutsche Bank aderisce obbligatoriamente, come tutte le banche che operano sul territorio italiano, al Fondo Interbancario.
Ricorda che a causa del bail-in in banche rischiose non conviene avere mai più di 100mila euro.
Perchè sopra questa soglia si rischia di perdere quasi tutto.
Ma il bail-in scatterebbe sono se la banca viene messa in risoluzione, e il contributo prima degli azionisti, poi degli obbligazionisti delle subordinate. In caso non bastasse entrerebbero in gioco prima le obbligazioni ordinarie, se ancora non è sufficiente per ripianare le perdite, a quel punto toccherebbe ai correntisti con depositi sopra i 100mila euro dovranno pagare i costi del salvataggio.

Per quanto riguarda gli investimenti se hai un conto titoli dove sono presenti azioni, etf, fondi, obbligazioni, non devi temere perché questi non fanno parte del patrimonio della banca e in caso di fallimento non li perderai.
Se invece detieni azioni della Deutsche Bank o obbligazioni è questa fallisce è evidente che rischi di perdere quanto investito.

Sono appassionato di statistica web e finanza. Da molti anni come hobby gestisco due siti internet. Spero che questi articoli possono essere utili. Per contattarmi in basso trovi la mia e-mail.