Conviene comprare azioni Generali?

Conviene investire nelle Assicurazioni Generali?
Possiamo rispondere a questa domanda guardando gli ultimi report pubblicati ultimamente dalle principali casa d’affari.
Che giudicano i titoli delle società quotate, studiano i bilanci e poi rilasciano dei target price, che spesso non vengono raggiunti.
Ma questi report sono utili per capire la tendenza del mercato.
Dicevamo delle convenienza delle Azioni Generali.
Secondo gli analisti il Leone di Trieste è a sconto del 50% rispetto ai competitors europei.

Come possiamo giustificare questo forte sconto?
Generali paga il rischio paese, il peso dei titoli di Stato italiani che ha in portafoglio.
Attenzione quando finirà il Qe della Be, e Draghi concluderà il mandato da presidente della Bce.
L’instabilità delle banche italiane con i costi che prima ricadono sui colossi finanziari italiani chiamati a ripagare i danni delle banche, e poi sui clienti che si trovano maggiori costi per il salvataggio delle banche italiane.

Cosa fare conviene comprare Generali?

Da fine 2017 il titolo si apprezzato del 24%, anche per le voci di interessamento prima da parte del gruppo tedesco assicurativo Allianz.
E poi del colosso del credito italiano Intesa-SanPaolo che dopo aver aperto un dossier e costretto le Generale a studiare contromosse per evitare una scalata, ha deciso di chiuderlo senza andare avanti con l’integrazione, troppo costoso.
Il titolo potrebbe apprezzarsi se nei prossimi mesi l’indice di Piazza Affari continuerà il rialzo.
Se i titoli assicurativi europei proseguiranno il rialzo.
Nel 2018 Generali potrebbe staccare un dividendo superiore al 6%.
Attenzione anche all’andamento dei titoli di Stato italiani che influenzano i corsi azionari di banche e assicurazioni.
Se Generali dovrà intervenire, anzi sarà coinvolta in qualche salvataggio di sistema per salvare qualche banca in difficoltà.
E all’andamento dei mercati internazionali.

Ciao, ilcorrentista.com è un sito che parla di servizi bancari, finanza, economia e gestione del risparmio. Spero che questo articolo sia stato utile, se lo hai trovato utile puoi condividerlo sui social in modo che anche altri possono leggerlo, e aiuterai questo sito a crescere. Se invece hai trovato degli errori, o vuoi comunicare con chi ha scritto l'articolo, nella pagina contatti, oppure in fondo a questa pagina trovi l'indirizzo e-mail dove inviare un messaggio. A presto...

LEGGI ANCHE