Conto corrente di Che Banca! conviene?

Che banca!  conto corrente a zero spese, vediamo di cosa si tratta e se è veramente gratuito.
Non è un conto remunerato e si risparmia solo se gestito online senza andare in filiale.

Si tratta di un conto corrente online che possono aprire sia i nuovi clienti, ma anche chi è già cliente di Che Banca!. Se gestito da internet non ha spese, non si pagano i bonifici, non si paga il canone annuale per la carta Bancomat, non si paga la domiciliazione delle utenze, non si pagano nemmeno i bolli che sono a carico di Che Banca!.

E’ un conto corrente adatto a chi ha dimestichezza con internet e non ha l’esigenza di un contatto fisico con la filiale.
Chi invece non vuole gestire solo il conto da internet, ma vuole anche un contatto in una filiale di Che Banca! può sottoscrivere l’opzione Assistenza in filiale al costo di €2 al mese.

E’ un conto corrente a zero spese solo se gestito online.

Più costoso gestire il conto corrente in filiali, che senza l’opzione descritta sopra, ogni operazione costa €3, compreso i versamenti di contanti o assegni,prelievo, bonifici, pagamento bollette ecc.

Con il conto corrente vengono rilasciati senza costi e canone annuale Bancomat e carta di credito. La carta di credito può essere richiesta solo se si accredita lo stipendio. Oppure con giacenza un saldo medio complessivo dei rapporti intrattenuti con che Banca! si almeno 10mila euro su base trimestrale, presenza di un saldo medio del conto pari a tremila euro su base trimestrale.
Si può chiedere anche il blocchetto degli assegni che devono rispettare le stesse condizioni applicate alla richiesta della carta di credito. I versamenti e prelievi possono essere fatti da ATM evoluti.

Carta di credito Che banca .

La carta di credito offerta da CheBanca!è a saldo, l’addebito di quanto speso o prelevato avviene il 15 del mese successivo. Ha un canone annuo di €24, che si azzera se la carta di credito viene utilizzata per almeno 5mila euro all’anno.
Per il rilascio della carta di credito CheBanca! richiede che venga accreditato lo stipendio o pensione di importo minimo di euro 900. Oppure con giacenza minima sul conto corrente di 3mila euro.

Quanto è sicuro il conto corrente di CheBanca!.

E adesso veniamo alla fatidica domanda quanto è sicura CheBanca!, domanda che  tempo è diventata di attualità, da quando sono in vigore anche in Italia le nuove regole sui salvataggi bancari, il tanto temuto bail-in,.
Comunque questa banca è controllata da Mediobanca, e anche i suoi conti correnti sono coperti dal Fondo Interbancario di Tutela dei depositi.