Conti deposito le ultime offerte

I conti deposito sono un prodotto che piace agli italiani per parcheggiare liquidità. Ma sono ancora un investimento remunerativo?

Parcheggiare la liquidità sui conti deposito in attesa di investirla in futuro può essere una buona idea. Infatti questo prodotto di investimento piace agli italiani, per i bassi costi, e la facilità di apertura e chiusura.
Ancora oggi in periodo di bassa inflazione e tassi dei titoli di Stato non sufficiente a proteggere l’investimento dall’inflazione, si possono trovare offerte che superano l’1% a patto che si vincoli per al meno 12 mesi. Ma attenzione alla tassazione del conto deposito.

Conto deposito libero o vincolato

Cos’è il conto deposito? Il conto deposito è un deposito a risparmio libero o vincolato dove il denaro depositato sul conto è remunerato ad un tasso di interesse.
Il rendimento è maggiore se vincolat. Ma il denaro vincolato per molti conti deposito non può essere svincolata fino al termine del vincolo.
se non dietro la rinuncia degli interessi.

Per i conti deposito vincolati il rendimento ad un anno supera abbondantemente il tasso dei Bot a dodici mesi.

Rendimento molto più basso se libero, ma in qualsiasi momento il denaro può essere prelevato.

Offerte, quale conto deposito scegliere?.

Quando si sceglie un conto deposito per calcolare il rendimento netto si devono prendere in considerazione tutti le condizioni contrattuali, costi, e le tasse da pagare sugli interessi.
Detto questo veniamo alle offerte migliori del mese di ottobre 2017. Il rendimento indicato nella tabella è lordo. Si deve aggiungere l’imposta di bollo dello 0,20%  e l’aliquota fiscale del 26% sugli interessi maturati. Alcune banche per le nuove aperture si fanno carico dell’imposta di bollo per tutto il 2018.

Comparazione conto deposito

Conto 6 mesi 12 mesi Cet1
Conto Deposito FCA Bank 0,50% 1%
Conto Arancio 0,10% 0,10%
Fineco 20,43%
CheBanca! 0,52% 0,74% 12,40%
BancaDinamica 1,18% 1,33% 7,61%
Conto Deposito Deutsche Bank Easy
Banca Privata Leasing 0,50% 1,00% 16,93%
Banca Farmafactoring 0,33% 1,15% 27,50%
MPS 0,81% 1,03% 12%
SuIBL 0,96% 1,14% 9,15%
Widiba 0,89% 1,04% 46,70%
Webank 0,74% 0,81% 12,21%
Mediolanum 0,44% 0,74% 19,60%
Rendimax 0,77% 1,07% 14,68%
Banca Sistema 0,37% 0,67% 13,70%
Websella 0,37% 0,55% 14,67%
You Banking 0,90% n.d.
Santander 1,15% 1,50% n.d.

Oltre ai conti deposito esistono anche i conti correnti remunerati che offrono un tasso di interesse alle somme depositate e si evita di pagare la minipatrimoniale dello 0,20%. Come ad esempio Hello! Money che attualmente offre un tasso lordo dell’1%. Conto Yellow di Che Banca! con il tasso lordo che varia in base alle somme depositate sul conto corrente.

 

Conto di appoggio cosa significa.

Oltre al conto deposito serve il conto di appoggio .
Il conto di appoggio o predefinito non è altro che un conto corrente da associare al conto deposito da dove effettuare i trasferimenti di denaro verso il conto deposito.
E i prelievi dal conto deposito al conto corrente.
I bonifici in uscita dal conto deposito verso il conto corrente di appoggio non si pagano.

Il conto deposito non ha tutti i servizi del conto corrente, è possibile solo versare , prelevare ed effettuare bonifici verso il conto di appoggio.

I bonifici dal conto deposito possono essere fatti solo verso il conto di appoggio. Non si può usare un altro conto deposito come conto di appoggio.
L’intestatario del conto corrente deve essere lo stesso del conto deposito. Alcune banche permetto di associare al conto fino a tre conti correnti, e usare come conto di appoggio una carta prepagata con codice Iban a patto che la carta sia emessa dalla banca che offre il conto deposito.