Come ricaricare la Postepay di altri

Ecco come si ricarica la Postepay di terzi alla Sisal e quali sono i documenti richieste dopo le nuove norme antiriciclaggio.
Presso le ricevitorie Sisal, ancora oggi, è possibile ricaricare la Postpeay di altri al costo di €2. Ma rispetto a qualche anno fa la procedura di ricarica della Postepay intestata ad altra persona per motivi di antiriciclaggio è diventata un tantino scomoda.

Perchè se prima era sufficiente recarsi presso la ricevitoria Sisal con il denaro per la ricarica e il numero della Postepay da caricare, oggi sono richiesti documento di identità, codice fiscale di chi fa la ricarica, numero della Postepay da ricaricare e codice fiscale del titolare della Postepay da ricaricare.
Una procedura scomoda e costosa visto che è possibile fare la stessa operazione online, comodamente da casa, spendendo meno e impiegando meno tempo. Immagina se devi ricaricare, non necessariamente la Postepay di uno sconosciuto,ma di tua figlia o figlio che si sono recati per un breve periodo di vacanza, vacanza studio o lavoro all’estero, e sono rimasti con la Postepay a zero.
Mentre all’ufficio postale non è necessario il codice fiscale della persona titolare della Postepay che deve ricevere la ricarica.

Ricaricare Postepay di altri anche online.

Ricaricare la Postepay di altri da casa senza andare a fare la fila alle Poste è possibile, a patto che si è registrati al sito delle Poste, e che si attivato sulla Postepay il sistema di Sicurezza Web.
L’operazione può essere fatta anche online dal sito della Postepay, o Poste.it.

Leggi Anche  Postepay Sicurezza Web cos'è e come si attiva

Ricaricare la Postepay dal conto corrente bancario solo Webank offre questa possibilità.

Tutte le banche online danno la possibilità ai propri clienti di pagare i bollettini postali dietro pagamento di una commissione più la commissione postale di €1,10. Operazione molto comoda, ma costosa, per chi vuole evitare la fila alla Posta.
Ma le banche ancora non consentono di ricaricare la Postepay, carta prepagata emessa dalle Poste molto diffusa in Italia .

La Postepay versione Standard non può essere ricaricata da un conto corrente bancario perché non ha l’Iban. Operazione che è possibile fare con la verisone Evolution perchè dotata di Iban.
L’unica banca che consente di ricaricare la Postepay Standard è Webank, banca online della Popolare di Milano.
Operazione che è possibile fare dal dicembre 2011 al costo di €2.
Tutto in modo semplice e immediato, inserendo il numero della Postepay che si vuole ricaricare, l’importo di ricarica, e il codice fiscale di chi effettua la ricarica. Soluzione anche per chi cerca un modo per ricaricare la Postepay dall’estero. In questo modo basta collegarsi da internet al conto Webank ed effettuare la ricarica.