Cambio valuta quanto mi costi

Se devi cambiare della valuta estera  in Italia hai due possibilità, o vai in banca, o da un cambio valuta. Se ti rechi dal cambio valuta devi fare molta attenzione alle commissioni che applica, oltre al tasso di cambio che differisce e di molto da quello pubblicato dalla Reuters, da Bloomberg, o dalla Banca d’Italia.

In ogni caso questo non è un cambio ufficiale, ma un cambio medio calcolato su tante fonti disponibili. Perchè le valute vengono scambiate sul circuito interbancario e ogni broker applica uno spread diverso. Devi fare attenzione ai costi fissi e a quelli variabili. E questa operazione costerà molto.
Ricorda che ogni operatore per legge deve pubblicare la tabella con il tasso di cambio e i costi applicati. Quindi prima di procedere fatti due conti. Perchè forse il cambio conviene farlo in banca. Anche le banche vanno pagare una commissione.

Se invece devi cambiare euro in altra valuta per un viaggio all’estero non è detto che sia conveniente farlo in Italia, o farlo all’estero da un cambio valuta.
Forse ti conviene prelevare sul posto con la carta prepagata o con la carta di debito, ma prima di partire controlla i costi per il prelievo in valuta diversa dall’euro applicati dall’emittente della tua carta. In ogni caso è sconsigliato prelevare con la carta di credito per le alte commissioni applicate, perchè si tratterebbe di un anticipo di contante.
Di solito è poco conveniente cambiare euro in altra valuta dal cambio valuta.
E per questa operazione oltre alla commissione per prelievo con carta di credito, si deve aggiungere la commissione per anticipo di contante, che di solito si aggira attorno al 4% di quanto prelevato.

Quanto costa cambiare valuta estera in banca.

Ogni banca applica un costo che varia in base alla valuta, le valute più utilizzate dollari, sterline, franchi svizzeri si paga una commissione più bassa rispetto a cambiare euro in rubli o yuan.
Oltre alla commissione si deve fare attenzione al cambio applicato dalla banca.
Esistono diverse soluzioni per chi vuole acquistare valuta estera non per imvestimento, si può cambiare valuta estera direttamente allo sportello bancario.
Ricorda che prima di acquistare la valuta estera dovrai prenotarla, diverse banche offrono ai loro clienti anche il servizio di prenotazione online .
Fatta la prenotazione potrai acquistare la valuta estera.
Ogni banca applica costi diversi per questo motivo prima di andare in banca controlla su internet nel sito della banca le condizioni economiche applicate a questo tipo di operazione.

Commissioni bancarie per acquisto o vendita valuta estera.

I costi sono maggiorazione sul tasso di cambio, significa che il tasso di cambio è maggiore rispetto a quello ufficiale pubblicato ad esempio da Bloomberg o Reuters, e commissione per il cambio.
Il cambio può essere fatto in contanti allo sportello e può costare anche € 6, oppure se sei cliente della banca con addebito diretto sul conto corrente, con costo medio che può arrivare fino a €3.
Per la maggiorazione sul cambio devi controllare il listino quotidiano dei cambi per acquisto o vendita esposto nella filiale della banca.

Maggiorazione cambio valuta estera.

La maggiorazione di cambio non è uguale per tutte le valute, per le valute più scambiate la maggiorazione sarà minore, per le valute meno scambiate la maggiorazione sarà maggiore.
Ecco alcuni esempi.
Intesa-SanPaolo e banche del gruppo: Commissione per cambio valuta allo sportello €6,20 per i non clienti, €3,10 per i non clienti. Maggiorazione tasso di cambio dell’1,75% per le valute più importanti dollaro Usa, Sterlina, Franco Svizzero, Yen Giapponese. Maggiorazione del 2,75% per Rand Sudafricano, Dollaro Hong Kong, yuan cinese.