Accredito pensione Inps su libretto postale

Riscuotere la pensione, se devo scegliere scelgo il libretto postale, e adesso ti spiego perchè.
Da qualche tempo esiste una norma che vieta il pagamento di stipendi, pensioni e pagamenti della Pubblica Amministrazione per importi superiori ai €1000 in contanti, ma solo con pagamento elettronico.

Questo significa che solo i pensionati che percepiscono la pensione inferiore a mille euro potranno continuare a riscuoterla in contanti presso l’ufficio postale, tra questi anche i pensionati con pensione minima o sociale. Sopra questa soglia i pensionati dovranno aprire un conto corrente, oppure un librettino o una carta prepagata per l’accredito della pensione. Dopo potranno prelevare in contanti.

Ma cosa può fare un pensionato per evitare di avere ulteriori costi per ritirare la pensione?

Lo strumento più semplice per chi prima riscuoteva la pensione in contanti sopra i €1000 presso lo sportello postale senza avere il conto è aprire un librettino nominativo ordinario delle Poste. Il librettino può essere anche cointestato, cioè intestato a due persone.
E’ il metodo più conveniente rispetto all’accredito su conto corrente bancario o postale. primo perchè non ci sono costi .
Secondo perchè anche aprendo un conto corrente ci sono dei costi di gestione che forse un pensionato con la minima non può permettersi.
Sul libretto postale si paga l’imposta di bollo.

Quali sono i costi e i documenti necessari per l’apertura del libretto postale

Per l’apertura del libretto postale non ci sono costi ma si deve effettuare un versamento di €10. I documenti necessari per l’apertura sono codice fiscale, tessera sanitaria, documento di identità.
Il libretto di risparmio, ha anche associato la carta libretto postale con la carta puoi versare e prelevare ma non si può usare per pagare gli acquisti nei negozi o su internet. Si può accreditare la pensione perchè ha un Iban particolare dove si possono accreditare pensioni Inps, e alcuni stipendi della Pubblica Amministrazione è sufficiente comunicare questo numero all’Inps per l’accredito della pensione.

Come riscuotere la pensione senza conto corrente?

La pensione si può ancora riscuotere in contanti se non supera i mille euro, questa è la soglia che fa scattare l’obbligo di pagamento su conto corrente.
Quindi se la tua pensione è inferiore a mille euro la puoi riscuotere in contanti all’ufficio postale che hai inserito quando hai compilato la domanda Inps.
Oppure puoi farla accreditare sul libretto postale e poi prelevare in contanti.

Ciao, ilcorrentista.com è un sito che parla di servizi bancari, finanza, economia e gestione del risparmio. Spero che questo articolo sia stato utile, se lo hai trovato utile puoi condividerlo sui social in modo che anche altri possono leggerlo, e aiuterai questo sito a crescere. Se invece hai trovato degli errori, o vuoi comunicare con chi ha scritto l'articolo, nella pagina contatti, oppure in fondo a questa pagina trovi l'indirizzo e-mail dove inviare un messaggio. A presto...

LEGGI ANCHE