Rischia il bail-in il Monte Paschi di Siena?

Ci siamo quasi, tra poco dovrebbe, “il condizionale è d’obbligo”, partire la ricapitalizzazione della storica banca di Siena il Monte Paschi. Che tanti grattacapi sta causando al governo e alla stabilità del sistema bancario italiano.
Ma perchè l‘aumento di capitale parta si devono verificare una serie di condizioni come la vendita degli NPL, qui sarà molto importante il prezzo di cessione di questi crediti ormai diventati deteriorati che ammontano a circa 28miliardi di valore nominale.

La conversione volontaria delle obbligazioni subordinate per ridurre l’importo della ricapitalizzazione. Trovare qualcuno che si accolli una bella fetta dell’aumento di capitale,in gergo tecnico si chiama anchor investor.
Attualmente soni una decina i fondi che hanno chiesto di analizzare i dati di MPS, ma quanti di questi hanno intenzioni reali? Qui abbiamo semplificato, il comunicato integrale pubblicato da MPS sull’operazione lo trovi anche sul sito della banca.

Le obbligazioni subordinate che saranno convertite sono Tier I, in mano a investitori istituzionali, forse, e Tier II finite nei portafogli di investitori privati.
Una particolare tipologia di obbligazioni che saranno convertite in modo volontario.
Ma attenzione perché questa conversione no ha nulla di volontario, alla fine dell’articolo capirai perché.
I possessori delle obbligazioni subordinate potranno convertirle in cambio di azioni.
Da obbligazionisti diventeranno azionisti.

Qual è il prezzo di conversione delle obbligazioni subordinate

Il prezzo di conversione sarà tra l’85% per le Tier1 e il 100% per Tier2 del valore nominale, con un premio di circa il 30% degli attuali valori di mercato.
Nei mesi passati queste obbligazioni avevano perso moltissimo.
Cosa succede se le adesioni saranno poche?
Condizione indispensabile per la partenza dell’aumento di capitale la conversione delle obbligazioni.
Quindi niente conversione, niente aumento di capitale.
Se non ci sarà l’aumento la banca senese sarà messa in risoluzione,un evento che tutti vogliono evitare.

Cosa fare convertire o non convertire le obbligazioni subordinate del Monte Paschi di Siena?

Se le adesioni saranno basse salta l’aumento di capitale.
Chi non fosse interessato alla conversione potrebbe vendere tutto sul mercato ma a un prezzo inferiore a quello offerto.
Non è chiaro se in caso si arrivasse ad una adesione vicina al 90%, il numero è solo un esempio, potrebbe scattare automaticamente anche la conversione delle obbligazioni di chi non ha aderito. Oppure se le obbligazioni non convertite si possono portare a scadenza.

Cosà accadrà alle obbligazioni subordinate del MPS.

Le obbligazioni subordinate è bene precisarlo, perché nelle settimane passate si parlava anche di altre categorie di obbligazioni, saranno acquistate da MPS, che lancerà un’offerta pubblica di acquisto.
L’obbligazionista con quei soldi sarà obbligato ad acquistare azioni MPS di nuova emissione ad un prezzo da stabilire durante l’aumento. E saranno senza diritto di opzione. Come il numero di azioni che saranno attribuite a ogni obbligazionista, azioni che riceveranno alla fine dell’aumento.