MPS obbligazioni subordinate quali rischi

Cosa rischiano i risparmiatori che hanno obbligazioni subordinate MPS?
E’ una bella domanda che si fanno circa 60mila risparmiatori che hanno sottoscritto parte di queste obbligazioni.
Ma ad oggi, nonostante la difficile situazione del Monte Paschi di Siena, non è facile dare una risposta. Perchè a questo punto dipende dalle decisioni che prenderà la politica italiana in base alla sua capacità di negoziare con Bruxelles.

Se per il correntista che ha un conto corrente o conto deposito presso MPS per ridurre il rischio gli basta depositare un importo inferire a 100mila euro, 200mila euro se gli intestatari sono due, per evitare di pagare il costo del bail-in. Perchè dal 2016 il dissesto di una banca sarà pagato dagli investitori privati.
Per i risparmiatore che ha investito in obbligazioni subordinate MPS potrebbe essere un problema.
Se vende oggi incassa una perdita, se le tiene rischia di vederle azzerate, o convertite in azioni in caso di ricapitalizzazione che abbatterebbe il capitale.
Ma queste sono solo delle ipotesi…

Le obbligazioni subordinate MPS a rischio.

Attualmente ci sono circa 5miliardi di euro in obbligazioni subordinate MPS, oltre due miliardi sono nelle tasche dei piccoli risparmiatori.
Perchè sono state vendute allo sportello nei tempi quando MPS acquistò Antonveneta. Poi si scoprì che Antonveneta non valeva tutti quei miliardi spesi. Basti pensare che oggi il Monte Paschi di Siena,nonostante quella acquisizione e due aumenti di capitale per un totale di 9 miliardi di euro, capitalizza in Borsa nemmeno un miliardo di euro. Le obbligazioni subordinate di MPS saranno convertite, gli obbligazionisti diventeranno azionisti.

Quali sono le obbligazioni subordinate MPS a rischio?

Emissione Scadenza
XS0255817685 30-set-16
XS0236480322 30-nov-17
XS0238916620 15-gen-18
IT0004352586 15-mag-18
XS0415922730 set-19
XS0503326083 21-apr-20
XS0540544912 09-set-20

La soluzione è in mano alla politica.

Non è chiaro come la politica possa risolvere il problema della carenza di capitale di MPS, causata dall’elevato valore degli NPL, crediti deteriorati in pancia a MPS.
Che in qualche modo dovranno essere smaltiti e causeranno una perdita di capitale perché dovranno essere ceduti a un prezzo inferiore a quello riportato a bilancio.
Gli obbligazionisti delle subordinate rischiano di perdere i risparmi in caso di risoluzione della banca. In caso il governo non riesca a trovare un accordo con Bruxelles per salvare MPS con denaro pubblico escludendo i risparmiatori.