MPS a questo punto l’importante è salvare i correntisti.

La prudenza non è mai troppa…
I salvataggi bancari arrivano sempre di domenica quando i mercati sono chiusi, e gli sportelli bancari pure.
Potrebbe accadere anche per il salvataggio di MPS? Non lo sappiamo vedremo.
Ma soprattutto come sarà salvata la terza banca del paese dopo che il tanto anchor investor non è ancora arrivato. E dopo la crisi politica?

Anche se avesse vinto il si, difficilmente MPS avrebbe raccolto sul mercato tutti i 5miliardi di euro necessari per rafforzarsi. Chi investirebbe 5miliardi in una banca che supera appena i 500milioni di capitalizzazione?
Con la crisi politica è diventato ancora più difficile, anche se una maggioranza per formare un nuovo governo c’è. E Renzi è rimasto congelato fino a manovra approvata,
Si dice che a causa dell’instabilità politica in queste ore è slittata la decisione del consorzio di garanzia che forse dovrebbe garantire l’aumento, di procedere con l’aumento. E il cda di MPS per fare il punto sulla situazione.

Ma sono iniziati gli incontri tra dirigenti di MPS e Bce che dovrebbe avere l’ultima parola sul salvataggio. Segno che si vuole risolvere la questione in modo diverso da quello previsto. E che si cerca di evitare un effetto contagio. Nelle prossime ore capiremo se la Bce darà più tempo a MPS per risolvere la questione con capitali privati. O se darà il via alla ricapitalizzazione precauzionale della banca con burden sharing .
In questo caso saranno salvati correntisti e obbligazionisti senior, ma pagheranno il conto azionisti e obbligazionisti delle subordinate.

Per questo i prezzi delle subordinate in questi giorni non solo non si sono riallineati al prezzo di conversione, ma hanno continuato a calare.
Sarà importante capire se per i piccoli risparmiatori quelli che hanno sottoscritto le obbligazioni subordinate scadenza 2018 con taglio minimo di mille euro, e non quelli che hanno acquistato subordinate sul mercato con taglio da istituzionale, saranno salvati, o in qualche modo rimborsati. Senza inserire condizioni assurdi tipo il reddito ISEE.

Ma l’importante è garantire la continuità della banca e salvare i correntisti.
E attenzione che il modello usato per salvare MPS sarà quello che in futuro sarà utilizzato per altre banche in difficoltà.