Cosa rischiano i correntisti italiani della Deutsche Bank

Non è improbabile ma è difficile che la Deutsche Bank fallisca,ricorda che la banca tedesca è piena di problemi, carenze gestionali, forti problemi con i derivati, ma ha tanta liquidità circa 200miliardi di euro. E il governo tedesco cercherà di evitare prima delle elezioni il fallimento di una banca troppo grande per fallire, ma anche troppo grande per essere salvata.

E’ una banca definita sistemica in grado di mandare a picco l’intera economia mondiale, queste sono le principali conseguenze del fallimento della Deutsche Bank.
Solo che la fuga di alcuni grossi clienti dalla Deutsche Bank ha fatto scattare i campanelli di allarme.

Cosa rischia il correntista della Deutsche Bank.

Detto questo possiamo dire che se sei correntista di questa banca, per quanto riguarda i conti correnti in Italia sono coperti fino a 100mila euro dal Fondo Interbancario di Tutela dei depositi.

Perchè la divisione italiana della Deutsche Bank aderisce obbligatoriamente, come tutte le banche che operano sul territorio italiano, al Fondo Interbancario.
Ricorda che a causa del bail-in in banche rischiose non conviene avere mai più di 100mila euro.
Perchè sopra questa soglia si rischia di perdere quasi tutto.
Ma il bail-in scatterebbe sono se la banca viene messa in risoluzione, e il contributo prima degli azionisti, poi degli obbligazionisti delle subordinate. E in caso non bastasse entrebbero in gioco prima le obbligazioni ordinarie, sem ancora non è sufficiente per ripianare le perdite, a quel punto toccherebbe ai correntisti con depositi sopra i 100mila euro dovranno pagare i costi del salvataggio.

Per quanto riguarda gli investimenti se hai un conto titoli dove sono presenti azioni, etf, fondi, obbligazioni, non devi temere perché questi non fanno parte del patrimonio della banca e in caso di fallimento non li perderai.
Se invece detieni azioni della Deutsche Bank o obbligazioni è questa fallisce è evidente che rischi di perdere quanto investito.